Seleziona una pagina

Geomuseo MonteArci

Questo Museo Mineralogico e Paleontologico è stato allestito nel secentesco convento dei Frati Cappuccini di Masullas, in omaggio a quanto l’opera dei religiosi nei monasteri e nei conventi, a partire dal Medioevo Europeo, è stata determinante per lo sviluppo culturale e scientifico dell’Occidente.

INFORMAZIONI SUL MUSEO

Dove ci troviamo, che servizi offriamo, gli orari e le tariffe e tutti i nostri recapiti in un click.

VISITA AL MUSEO

La visita al GeoMuseo MonteArci è importante, perché per la prima volta si è ricostruita la storia geologica della Sardegna, dalle quali derivano invidiate bellezze naturalistiche e paesaggistiche.

GLI EVENTI

Tutte le mostre in corso e che son state ospitate dal Geomuseo Monte Arci “Stefano Incani” sono presenti in questa sezione. Scopri i prossimi eventi!

LE MOSTRE

2011 – Sulla via di Damasco

Sarà inaugurata sabato 26 marzo 2011 a Masullas presso il Centro Espositivo dell’ex Convento dei Cappuccini la mostra Sulla via di Damasco. L’inizio di una vita nuova – promossa dal Servizio nazionale per il progetto culturale della Chiesa Italiana e da Itaca,...

2010 – Caravaggio, l’urlo e la luce

Apre i battenti giovedì 30 settembre la mostra Caravaggio "L’urlo e la luce" che racconta il percorso creativo del pittore lombardo Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610) negli anni della svolta epocale – tra gli esordi romani e gli ultimi giorni...

2010 – Inaugurazione del Museo

SABATO 6 MARZO 2010, ALLE ORE 17.00 alla presenza delle massime autorità locali e regionali,  della stampa e di tutta la popolazione è avvenuta la cerimonia di inaugurazione del GEOMUSEO MONTE ARCI "Stefano Incani" ubicato presso l'ex Convento dei...

IL GEOMUSEO MONTEARCI

Questo Museo Mineralogico e Paleontologico è stato allestito nel secentesco convento dei Frati Cappuccini di Masullas, in omaggio a quanto l’opera dei religiosi nei monasteri e nei conventi, a partire dal Medioevo Europeo, è stata determinante per lo sviluppo culturale e scientifico dell’Occidente.

Fu dalla scomparsa di Carlo Magno, che i monasteri divennero il centro della scienza e della cultura europea; nelle biblioteche, negli scriptoria e nelle loro officine, le scienze, le arti e la letteratura, per lungo tempo crebbero liberamente. I monaci furono così, per secoli, i depositari dell’antica cultura occidentale e con loro la scienza si sviluppò pienamente, sia pure come “ancella della fede”.

Ma i monasteri ebbero anche la fondamentale funzione di punto d’incontro lungo gli itinerari dei pellegrinaggi di fede, diventando, così, anche potenti divulgatori della cultura, delle scienze e della tecnica da loro per lungo tempo custodite. Funzioni, queste ultime, demandate soprattutto ai musei dal ‘700 europeo in poi.

Da allora, acquisire e custodire beni culturali naturalistici, promuoverne lo studio e divulgarne le peculiarità, è stata la missione primaria dei moderni musei di Scienze Naturali. L’assenza di questi centri museali, in Sardegna, ha prodotto un preoccupante depauperamento dei nostri tanti tesori naturalistici che ci venivano riconosciuti già dai primi esploratori.

POLO MUSEALE MASULLAS

Info

Ex Convento dei Cappuccini
Via Cappuccini, 57
09090 MASULLAS (OR) 
Sardegna 
Italia

info@polomusealemasullas.it

Collegamenti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sugli eventi del polo museale del comune di Masullas

SOSTEGNO PUBBLICO

PROGETTO NEOLITHIC PARK 3D
CUP: E78D17000220007

Bando CultureLab “Sostegno finanziario alle imprese del settore culturale e creativo per lo sviluppo di progetti culturali innovativi”