Visita al museo

Descrizione del geomuseo

Sembra proprio che il Monte Arci, nel corso della sua antica e complessa attività vulcanica durata milioni di anni, abbia voluto privilegiare il territorio di Masullas, riversandogli quasi tutti i minerali di maggior pregio che teneva racchiusi nel grembo dei suoi crateri.

Ora questo patrimonio viene mirabilmente rappresentato nell’affascinante ed elegante GeoMuseo del Monte Arci, allestito, con rigoroso rispetto, nell’ex Convento dei Cappuccini, monumentale struttura monastica risalente alla metà del Seicento, perfettamente ristrutturato e godibile nella sua interezza.

denominazione

GeoMuseo MonteArci “Stefano Incani”

tipologia

museo scientifico (mineralogico e paleontologico)

Museum English Guide

Click to download the guide

note

La visita al GeoMuseo MonteArci è importante, perché per la prima volta si è ricostruita la storia geologica della Sardegna, dalle quali derivano invidiate bellezze naturalistiche e paesaggistiche.

Di altrettanto valore, la cornice dell’Ex Convento dei Frati Cappuccini, in cui è stato allestito il GeoMuseo, in omaggio all’opera svolta dai religiosi nei monasteri, per lo sviluppo culturale e scientifico, a partire dal medioevo.

SOSTEGNO PUBBLICO

PROGETTO NEOLITHIC PARK 3D
CUP: E78D17000220007

Bando CultureLab “Sostegno finanziario alle imprese del settore culturale e creativo per lo sviluppo di progetti culturali innovativi”